I gioielli del Golfo

Il Golfo di Napoli è ricco di meravigliose sorprese tra cui spiccano le sue isole più importanti: Capri, Ischia e Procida.
Sono i gioielli della collezione del golfo. Pur essendo vicine, ognuna ha la sua bellezza, il suo fascino e le sue peculiarità. Hanno storie diverse, una propria cultura, bellezze tipiche e tradizioni millenarie.

Capri è chiamata l’isola blu perché in qualunque punto dell’isola uno si trovi viene rapito dal blu del cielo e del mare. Composta da una roccia calcarea bianca appare come una perla nel blu.

Ischia è da sempre chiamata l’isola verde per la sua vegetazione che incomincia dal punto più alto del monte Epomeo e finisce sul livello del mare. Ha insieme mare, collina e montagna con spiagge ed acque termali. Per le sfumature verdi del mare e della sua rigogliosa flora è uno splendido smeraldo.

Procida la si può definire l’isola colorata. Pittoresca e marinara conserva il suo fascino mediterraneo di una volta. Le case dei pescatori, ognuna dipinta con un colore diverso, fanno di Procida una tavolozza di un pittore.

Magari tra queste isole una è più famosa di un’altra, ma ognuna di esse merita di essere visitata perché ciascuna può farti vivere un’esperienza diversa.

Tour nelle perle del golfo di Napoli

I Faraglioni di Capri

Capri: L’isola di perla

L’Isola di Capri è una perla preziosa incastonata nel blu del Golfo di Napoli.

Il castello Aragonese di Ischia

Ischia: L’isola di smeraldo

La più grade isola del Golfo di Napoli è uno smeraldo per la folta vegetazione che incomincia dalla cima del Monte Epomeo e termina al livello del mare.

Il borgo della Corricella a Procida

Procida: l’isola colorata

Una delle isole più piccole del Golfo di Napoli, quest’anno sarà la più grande perché è stata nominata capitale della cultura italiana per il 2022.